Impegni di inizio anno

Calendario delle attività di inizio anno 2015-16 (docenti)

Convocazione dei Consigli di Classe (docenti)

Convocazione dei Consigli delle Classi Prime (docenti)

Ultimo aggiornamento (Giovedì 23 Luglio 2015 13:05)

 

Classi Verolanuova

ITE Progetto Sportivo (genitori e alunni classi 1ª e 2ª ITE Progetto Sportivo)

Cambio sezione 1ªB ITE (genitori e alunni classe 1ªB ITE)

Ultimo aggiornamento (Giovedì 23 Luglio 2015 13:08)

 

Calendario corsi e prove di recupero

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Luglio 2015 11:00)

 

Corso serale ITT

Ultimo aggiornamento (Giovedì 09 Luglio 2015 20:34)

 

Corsi di recupero

Come già indicato nella circolare interna n. 269 del 5 giugno 2015 e a seguito della delibera del Consiglio di Istituto del 25/06/2015, si comunica che:

1. Saranno attivati i corsi di recupero per gli alunni che avendo avuto debiti formativi o carenze, si iscriveranno presentando in segreteria  il modulo debitamente compilato (scaricabile da creso web bacheca / documenti) o inviandolo per e-mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per la sede di Manerbio; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per la sede di Verolanuova) entro l’11 luglio.

2. Ogni corso dovrà avere almeno 5 iscritti per poter essere concretamente attivato, altrimenti verrà sospeso. L’inizio corsi è previsto a partire dal 17 agosto. Sulla home page di www.iis-pascal.it verranno man mano comunicati tutti gli aggiornamenti necessari relativi alla attivazione e calendarizzazione corsi.

3. Ai genitori viene chiesto un contributo di € 50,00 per ogni corso (durata massima 10 ore) da versare tramite bonifico conto corrente bancario intestato all’IIS “B. Pascal” presso BANCO POPOLARE filiale di Manerbio via Roma 26/28, Codice IBAN IT23 X 05034 54730 000 000 000852 o tramite bollettino postale precompilato disponibile in segreteria a Manerbio o Verolanuova (causale: corso/i di recupero alunno … classe …), dopo aver preso visione della effettiva attivazione del corso sulla home page del Pascal e senz’altro prima dell’inizio del corso.

4. Riservato alla classe 4ªB ITT: con le stesse modalità di iscrizione e con lo stesso contributo richiesto, sarà attivato per tutti gli alunni della classe che si iscriveranno, il corso di ELETTRONICA (come da accordi con il Dirigente Scolastico).

Ultimo aggiornamento (Giovedì 02 Luglio 2015 13:48)

 

Il “Pascal” nel progetto IMO

Non sempre in Italia le cose stentano a funzionare. Nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro, infatti, i ministeri dell’Istruzione, dell’Economia e del Lavoro stanno da tempo cooperando per appianare alcune problematiche pratiche e burocratiche che ne hanno in passato ostacolato l’attuazione.

È in questa direzione che si inserisce il progetto pilota IMO (Industria Meccanica per l'Occupabilità), organizzato da Fondirigenti, Federmanager e Federmeccanica, che ha visto coinvolte nove province su tutto il territorio nazionale, tra le quali anche Brescia. Il programma è teso ad analizzare lo stato dell’arte in materia e proporre dei modelli da poter estendere a tutto il territorio nazionale.

Anche il nostro istituto ha partecipato a tale progetto: l’AIB (Associazione Industriale Bresciana) ha individuato un docente, che dall’anno scolastico in corso è entrato a far parte dell’organico del “Pascal”, a coordinare le scuole di 2° grado della provincia di Brescia aderenti al progetto. Tra gli obiettivi di questa iniziativa c'è anche quello di creare nella nostra provincia le condizioni per lo sviluppo di un'occupabilità sostenibile.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 03 Luglio 2015 14:01)

 

Calendario scolastico 2015-16

Calendario scolastico 2015-16

Ultimo aggiornamento (Lunedì 29 Giugno 2015 14:06)

 

Messaggio a stelle e strisce (9)

Manerbio. Come molti di voi ben sapranno, la mia permanenza negli Stati Uniti d’America è terminata qualche settimana fa e io, con un po’ di amarezza e con un po’ di felicità, son tornato a casa dalla mia famiglia e mi sono riambientato a ciò che era la mia vita prima di partire.

Chiaramente l’impatto è stato veramente strano: rivedere persone e posti che non avevo visto per un anno mi ha fatto piacere e talvolta emozionato. Tutto è cambiato, ma nello stesso tempo tutto è restato uguale, una sensazione molto difficile da comprendere se non provata.

Andiamo però per gradi, e vediamo come questa esperienza ha influenzato la mia vita in tutti i suoi aspetti molto positivi, ma anche in quelli un pochino negativi; partiamo quindi con quello più scontato e banale, ossia l’Inglese: non c’è nemmeno da sorprendersi che il livello del mio Inglese sia aumentato esponenzialmente; certo, per essere un asso in questa lingua ci vuole ancora ben altra pratica, ma tutto sommato ora posso dire che so parlarlo e capirlo (sopprattutto l’accento americano).

Un altro aspetto positivo invece (come ho già accennato altre volte nei miei post), è la crescita sia in responsabilità e indipendenza che, spero, in affidabilità: vivendo inizialmente con persone che non conosci, girando per gli aereoporti da solo e parlando una lingua diversa dal tuo dizionario, in più gestendo autonomamente tutti i tuoi affari (sia materiali che in termini di relazioni con le persone), impari il vero e proprio “fai da te” e trascorri anche momenti di riflessione, che ti aiutano a capire dove in certe situazioni di vita avresti potuto fare meglio.

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Giugno 2015 06:36)

 

Progetti... in moto

"Ciao": per chi fa parte della mia generazione, non è solo un saluto confidenziale, ma anche un contenitore di ricordi, un piacevole amarcord. Due ruote poco più grosse di quelle di una bicicletta, aggiunte a un motore minimale, ed ecco il “cinquantino” con cui molti adolescenti (di trent’anni fa) hanno organizzato le prime piacevoli scappatelle. Ora docente, ma soprattutto adulto e non più interessato a impennare col motorino, mi trovo a intervistare due miei ex allievi, che a giorni si diplomeranno periti meccanici al “Pascal”.

Eccoli qui: Nicola Cappelli e Davide Gualeni, con l’aria di chi sa di aver lavorato a dovere, e fiduciosi che ciò sarà presto ripagato con le adeguate soddisfazioni.

Prof. Allora ragazzi, siamo in vista dell’esame di Stato, come vi state organizzando?

Davide. Per ora la preparazione rispetta la tempistica che mi ero dato: consapevole della mia preparazione mi sento pronto.

Nicola. Anch’io sono abbastanza tranquillo e non vedo l’ora di fare l’esame e aprire un nuovo capitolo della mia vita, non fosse altro perché dopo l’esame vado finalmente al mare.

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Giugno 2015 06:32)

 

Sul Garda in barca a vela

Mercoledì 13 maggio 2015. Le classi 3ªA, C e D del Liceo Scientifico, con la prof. Franceschetti, si sono recate a Salò, nella suggestiva cornice del lago di Garda.

La gita è cominciata dalla visita al circolo nautico, nel quale abbiamo ricevuto le indicazioni indispensabili circa l’organizzazione della giornata.

Divisi in gruppi, ci hanno fatti salire su diverse barche a vela. Barche diverse, istruttori diversi, ma un solo obiettivo: apprendere la cultura generale sulle barche a vela e capire come funzionano.

Agli studenti, per quanto assicurati da ingombranti giubbotti di salvataggio, è stato permesso di districarsi sulla propria imbarcazione e contribuire alla buona riuscita del viaggio: stringendo nodi, timonando la barca, issando la vela e poi abbassandola.

Ultimo aggiornamento (Martedì 09 Giugno 2015 11:19)

 

Ultimi Articoli

I più letti

loader
Amministrazione Trasparente
.
MIUR

Ufficio scolastico regionale per la Lombardia

USR Lombardia Ufficio XI Brescia